FISCO E SOCIETÀ

Le responsabilità degli amministratori per tardiva convocazione assemblea di bilancio

Il mancato rispetto dei termini previsti dalla legge e dallo Statuto per la convocazione dell’assemblea di approvazione del bilancio di esercizio non pare comportare ai sensi della migliore giurisprudenza l’invalidità della delibera di approvazione, ma può essere fonte di responsabilità per gli amministratori nei confronti della società o dei soci.

di Andrea Arrigo Panato - 27 aprile 2015
F

Commercialisti: falso in bilancio da circoscrivere

Il falso in bilancio non deve degenerare in un intervento punitivo generalizzato. Vanno delimitati maggiormente gli elementi qualificanti e quello oggettivo del reato, per scongiurare il rischio di un allargamento eccessivo dell’ambito applicativo della norma. Lo chiede il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.

di Gabriele Ventura - 24 aprile 2015
F

La centralità del commercialista al 53° Congresso nazionale di Salerno

Di ritorno dal 53° Congresso dell’ Unione Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili si rivive sempre la stessa emozione nostalgica di chi si sta separando da un gruppo di amici, con la speranza che arrivi subito il 54° Congresso (cui farà tappa a Mantova il prossimo ottobre), per ritrovarsi tutti ancora insieme.

di Maurizio Maraglino Misciagna - 24 aprile 2015
F

Tassonomia Xbrl: dal 3 marzo nota integrativa in formato elettronico

È in vigore l’obbligo di redazione dei bilanci di esercizio con la nuova tassonomia Xbrl (eXtensible business reporting language). Per i bilanci d’esercizio approvati a partire dal 3 marzo 2015 e relativi a periodi amministrativi chiusi il 31 dicembre 2014, o successivamente, vige l’obbligo di deposito della nota integrativa redatta con il nuovo formato elettronico elaborabile Xbrl.

di Cristina Arena - 23 aprile 2015
F

Nuovo ravvedimento operoso: troppi disincentivi all'utilizzo dell'istituto

Nuovo ravvedimento operoso con disparità di trattamento. Le regole introdotte dal comma 637 della legge di Stabilità 2015 non sono infatti di applicazione generale, ma alcune di esse possono applicarsi solo ai tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate, determinando così una disciplina differenziata a seconda delle violazioni. Lo sottolinea la Fondazione nazionale dei commercialisti.

di Gabriele Ventura - 23 aprile 2015
F

Reverse charge: guida alle ultime novità

L’inversione contabile (o reverse charge) è una particolare modalità di assolvimento dell’Iva, per effetto della quale il destinatario di una cessione di beni o prestazione di servizi, se soggetto passivo nel territorio dello Stato, è tenuto all’assolvimento dell’imposta in luogo del cedente o prestatore.

di Luigi Piscitelli - 22 aprile 2015
F

Giovani commercialisti pronti a scendere in piazza

Commercialisti pronti a scendere in piazza “per tutelare non solo i propri diritti, ma anche i diritti dei cittadini che troppo spesso vengono dimenticati, calpestati e sacrificati per mere esigenze di cassa a copertura di sprechi non tollerabili”. Il grido d’allarme lo ha lanciato Fazio Segantini, presidente dell’Ungdcec, in occasione del suo discorso di apertura del 53° Congresso nazionale dell’Ungdcec.

di Gabriele Ventura - 17 aprile 2015
F

Reverse charge: servono semplificazioni per gli enti non commerciali

Autorizzare gli enti non commerciali che svolgono anche attività commerciale ad applicare il reverse charge sull’intera prestazione acquistata, anche se destinata in parte allo svolgimento della propria attività commerciale e in parte allo svolgimento dell’attività istituzionale.

di Gabriele Ventura - 15 aprile 2015
F

Regolarizzazione delle attività finanziarie non dichiarate tramite la voluntary disclosure

La voluntary disclosure rappresenterebbe, per il contribuente che detiene attività all’estero in violazione degli obblighi dichiarativi e di monitoraggio fiscale, l’ultima chance per una completa pax fiscale con l’amministrazione finanziaria italiana.

di Filippo Alberto Tresca - 15 aprile 2015
F

Commercialisti: boom di adesioni alla proposta di sciopero

I commercialisti aderiscono in massa alla proposta di sciopero. In una settimana, con oltretutto le festività Pasquali di mezzo, sono state oltre 1.000 le risposte dei professionisti ai questionari inviati dall’Associazione nazionale dei commercialisti. A fare il punto con MySolution è lo stesso Presidente Anc, Marco Cuchel.

di Gabriele Ventura - 10 aprile 2015
F

« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 »